Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook


Sport  »  Calcio  »  Lega Pro  »  
La Casertana fa tremare il Foggia
Carlini risponde a Sainz Maza e gela lo Zaccheria
 
La Casertana fa tremare il Foggia
Foggia - Ancora un risultato pesante. La Casertana continua nella sua striscia di risultati positivi inanellando un pareggio importante in casa del Foggia. Una prestazione di spessore che ha visto gli uomini di mister Tedesco rimediare all’iniziale svantaggio ed andare vicini anche a qualcosa di più grande. Al solito mix di grinta e corsa, la Casertana ha saputo abbinare anche una prova intelligente con lampi di grande gioco.
Il Foggia parte a testa bassa, spinto dal suo pubblico. La solita onda d’urto dei satanelli costringe i falchetti ad arretrare subito. Sarno servito da Rubin al 5’ chiama Ginestra alla prima parata. Poco dopo è Angelo a scagliare un tiro dalla distanza, ma il numero 1 rossoblu risponde con i pugni. La risposta porta la firma di Corado, anche se la mira non è delle migliori. Al 10’ il Foggia colpisce in un capovolgimento di fronte. E’ Sainz Maza a battere Ginestra dalla distanza. La Casertana si rimbocca le maniche e, a piccoli passi, guadagna metri e rialza la testa. Il Foggia prova a consolidare il vantaggio con conclusioni velleitarie di Maza e Agnelli. Ma dall’altra parte i falchetti iniziano a diventare sempre più incisivi. Al 25’ Corado stacca in maniera imperiosa su cross di Orlando e punta il palo lontano. E proprio il legno respinge il tiro dell’argentino. Ma al 38’ il gol sembra fatto quando Carlini si libera a pochi passi dalla linea di porta. L’ex Frosinone, però, arriva troppo in anticipo e spara clamorosamente alto. Ma l’attaccante rossoblu trova il riscatto nella ripresa dopo appena 5’. Entra in area e Angelo lo atterra. E’ calcio di rigore. Dal dischetto Carlino non sbaglia. La Casertana volta. Al 17’ il Foggia ci mette del suo con Loiacono che si becca il rosso diretto per un’entrata scomposta su Orlando. Sulla susseguente punizione Carlini non inquadra la porta. Il Foggia prova a scuotersi e si fa vedere con Sarno e Padovan, ma senza avere i frutti sperati. La Casertana prova a piazzare il colpaccio, ma il risultato non si muove dall’1-1. Nel finale c’è spazio per un altro rosso a Padovan. Un buon pari che conferma la forza dei falchetti e consolida la classifica.
FOGGIA-CASERTANA 1-1
FOGGIA: Guarna, Angelo, Agnelli (16’ st Gerbo), Vacca, Loiacono, Chiricò (25’ st Padovan), Sarno, Sainz Maza, Agazzi, Coletti, Rubin. A disposizione: Sanchez, Quinto, Letizia, Sicurella, Dinielli, Riverola, Sansone, Tucci. All.: Stroppa.
CASERTANA: Ginestra, Finizio, Pezzella, De Marco (25’ st Giannone), Raicic, Corado, Matute, D’Alterio (13’ pt Lorenzini), Rainone, Orlando, Carlini (31’ st Ramos). A disposizione: Fontanelli, Anacoura, Giorno, De Filippo, Taurino, Ciotola. All.: Tedesco..
ARBITRO: Perotti di Legnano
RETI: 10′ pt Sainz-Maza, 6’ st  Carlini (rig.)
AMMONITI: Vacca (F), Angelo (F), Gerbo (F), Rubin (F), Pezzella (C), Finizio (C), Rajcic (C), De Marco (C), Corado (C)
ESPULSI: al 16’ st Loiacono (F) e al 49’ st Padovan (F).
 
28/11/2016
 
 
 
 
SPORT
CALCIO
VOLLEY
LEGA PRO
SERIE MINORI
BASKET




 
 
 
Fai di Tutti in Piazza la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

Testata giornalistica senza finalità di lucro, realizzata su base esclusivamente volontaria e gratuita
e registrata presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) con num. 715 del 17/09/2008.
E-Mail: redazione@tuttiinpiazza.it


 
Credits: Puntocomunicazione