lunedì 23 ottobre 2017Direttore Responsabile: Francesco Meola
 
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook
Juve squadra tosta!
Ennesima vittoria casalinga per gli uomini di Dell’Agnello, che battono la Germani Basket Brescia per 89-83. Sosa sigla 28 punti a referto; per Watt è doppia-doppia con 20 punti e 10 rimbalzi
Juve squadra tosta!

PASTA REGGIA JUVECASERTA: Sosa 28, Puoti ne, Cinciarini 6, Ventrone, Putney 13, Gaddefors 2, Jackson 3, Giuri 6, Bostic 5, Metreveli ne, Czyz 6, Watt 20.

GERMANI BASKET BRESCIA: Moore 8, Passera ne, Berggren 8, Bruttini, Vitali L. 8, Landry 29, Bolis ne, Burns 7, Vitali M. 4, Moss 19, Bushati ne.

Parziali: 29-27; 46-49; 69-62; 89-83 (29-27; 17-22; 23-13; 20-21).

Spettatori: 3000.

Incasso: € 24959.

 

Caserta - Caserta si presenta alla gara contro la neopromossa Brescia dopo l’ottima prestazione sfornata contro Venezia appena una settimana fa. Dell’Agnello manda in campo Sosa con Bostic, Gaddefors, Putney e Watt; Brescia risponde con L. Vitali, Moore,  Landry, Moss e Berggren. Gara molto intensa fin dalle prime battute, con Landry e con un Moss micidiale dall’arco, che portano avanti i lombardi (6-15 al 5’). È un botta e risposta dalla linea dei 3 punti, con la Germani Basket che accumula un discreto vantaggio sui padroni di casa (12-20). Dell’Agnello mischia le carte e manda in campo Giuri e Cinciarini per recuperare. Il capitano però fa fallo su Burns, che fortunatamente lascia la retina illibata (14-20). Ci pensa allora Sosa ad accorciare le distanze (17-20). Il coach bresciano chiama timeout, al rientro dal quale però Czyz – entrato al posto di Watt – sigla la tripla del pareggio (20-20 al 7’), subendo anche un fallo che però non riesce a trasformare dalla linea della carità. È ancora una volta SuperSosa (saranno 15 i punti per lui al termine del primo periodo, 28 nei 40’) a portare avanti i bianconeri (24-22), ma Landry non sta a guardare (25-24). La gara resta in equilibrio fino alla fine del primo quarto, che si chiude 29-27. Alla ripresa è ancora Sosa ad incrementare il gap, stavolta dalla linea della carità (31-27). La Germani si fa aggressiva e la difesa casertana diventa più soft: il risultato sono le 2 triple dei fratelli Vitali, che, unite al canestro di Landry, portano Brescia avanti (36-38) e costringono Dell’Agnello al timeout. La Pasta Reggia è in black-out e Brescia, soprattutto grazie all’asse Vitali-Berggren, realizza il parziale di 12-0 ribaltando il risultato (36-44 al 17’). Dell’Agnello allora gioca nuovamente la carta “italiana”: con Giuri e Cinciarini in campo, la circolazione di palla migliora e Putney riporta i bianconeri a -4 (43-47 al 19’). La tripla allo scadere di capitan Giuri consente alla Pasta Reggia di chiudere il quarto sotto di 3: 46-49. La terza frazione si apre con una palla persa e Brescia che va a segno con Moore (46-51). Watt e Sosa portano Caserta sul -1 (50-51), poi Sosa tenta di alzare il ritmo della gara ma è troppo precipitoso e il suo canestro è rifiutato dal ferro. La rimonta è completata da Watt con la splendida schiacciata su assist di Gaddefors (55-55 al 25’). La Juve torna avanti con Sosa (57-55), prima che la tripla di Landry porti nuovamente Brescia in vantaggio (57-58). Con Gaddefors e la prima tripla di Bostic la Pasta Reggia si porta a + 5 (67-62 al 29’). Putney incrementa il gap (69-62), ma poi si fa sanzionare il 4° fallo, obbligando il coach bianconero a richiamarlo in panca. Negli ultimi 3’’ del periodo la terna fischia il terzo fallo a Watt, scatenando le ire di Dell’Agnello, a cui viene chiamato tecnico, ma il fischiatissimo Luca Vitali sbaglia, scatenando il ludibrio del PalaMaggiò. Il quarto si conclude, così, sul punteggio di 69-62. Un esordio di quarto periodo da shock per i lombardi, con le 2 triple di fila di Giuri e Sosa – originata da una palla persa di Michele Vitali – che spediscono la Germani a -11 (75-64). Luca Vitali infila la tripla del -8 (75-67). Le 2 compagini restano concentrate sul match: in particolare i lombardi, bravi a non disunirsi nonostante il nuovo -6 (85-79). Brescia dà filo da torcere agli uomini di Dell’Agnello, avanti di 2 a 70’’ dal termine (85-83). La tripla di Watt ed il suo recupero a 14’’ dalla sirena finale consegnano ai casertani un’altra vittoria per 89-83, l’ennesima vittoria casalinga, figlia di tanta energia e solidità, mentale prima ancora che fisica. Questa squadra è tosta e vincente, proprio come il suo condottiero. 

Redazione Tuttiinpiazza


05/12/2016
 
 
 
Juvecaserta, regalo di fine campionato
Juve, sconfitta a testa alta contro Venezia
Juve: ko a Capo D'Orlando
La Juvecaserta si arrende anche a Cantù
Juve, che peccato!
Capitombolo toscano per la Juvecaserta
La Juvecaserta torna a vincere
Juvecaserta: Varese espugna il PalaMaggiò
La Juvecaserta espugna Reggio Emilia
Juve squadra tosta!
La Juvecaserta strapazza Capo d’Orlando
La Juvecaserta conquista Cantù
La Juvecaserta domina e batte Trento
Juvecaserta, ko in terra lombarda
Spettacolo Juve contro Pistoia
Una Juve dai due volti espugna Cremona
Sorpresa Juve: battuta Reggio
Juve in festa! Si resta in A!
Brindisi amaro: la Juvecaserta crolla
Juvecaserta, non basta un super Jones
Juvecaserta, tanto cuore ma Reggio è più forte
La Juvecaserta crolla nel finale: ko a Sassari
Finalmente Juve!
Tonfo Juve: ko casalingo contro Venezia
Juvecaserta, trasferta amara in quel di Cantù
 




 
 
 
Fai di Tutti in Piazza la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

Testata giornalistica senza finalità di lucro, realizzata su base esclusivamente volontaria e gratuita
e registrata presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) con num. 715 del 17/09/2008.
E-Mail: redazione@tuttiinpiazza.it


 
Credits: Puntocomunicazione