lunedì 23 ottobre 2017Direttore Responsabile: Francesco Meola
 
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook
Sorpresa Juve: battuta Reggio
La Pasta Reggia regala la prima vittoria al suo pubblico vincendo per 78-75 contro Reggio Emilia. Miglior marcatore della gara Aleksander Czyz (26 punti), ma è Giuri che regala la vittoria
Sorpresa Juve: battuta Reggio
PASTA REGGIA JUVECASERTA: Sosa 10, Cinciarini 8, Ventrone ne, Putney 4, Gaddefors 1, Jackson ne, Giuri 8, Bostic 6, Cefarelli ne, Metreveli 2, Czyz 26, Watt 13.
GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Aradori 11, Needham 9, Polonara 5, James 7, Della Valle 11, De Nicolao 3, Bonacini ne, Cervi 6, Lesic 8, Gentile 15. Parziali: 18-14; 40-37; 60-63; 78-75 (18-14; 22-23; 20-26; 18-12).
Caserta - Il 2 ottobre va in scena il primo atto dell’opera chiamata Juvecaserta. C’è grande attesa e forte curiosità intorno alla nuova squadra capeggiata da coach Sandro Dell’Agnello, che, dopo un ottimo precampionato, affronta nella prima giornata la Reggio Emilia di coach Menetti. L’attenzione è concentrata sulla “stella” della JC targata 2016-17: Edgar Sosa, in campo con Gaddefors, Putney, Bostic e Watt. Calorosa l’accoglienza riservata dal pubblico di Pezza delle Noci a Stefano Gentile, che qui a Caserta ha lasciato un ottimo ricordo. Menetti schiera Needham, Della Valle, Aradori, Polonara e Cervi. Il primo possesso e i primi punti sono bianconeri con Watt. La gara è contratta e nei primi 4 minuti il tabellone dice 4-1. La Juve è attenta in fase difensiva e lascia poco spazio all’iniziativa reggiana. Gentile entra al posto di Della Valle e dà subito il suo contributo con la tripla del pareggio: 6-6. Il 2° fallo di Watt costringe Dell’Agnello al cambio con Czyz, che subito vola a canestro (8-6). Sempre Gentile, stavolta dall’arco, regala il primo vantaggio agli emiliani (8-9), cui replicano Cinciarini e Putney (13-9 al 7’). Il “peso” di Czyz in campo porta al gioco da 3 che consente alla Juve di chiudere avanti di 4 la prima frazione: (18-14). Il fallo su Della Valle produce i liberi del -1 (18-17). Al 12’ è di nuovo parità: 20-20, prima che Czyz e Giuri siglino il parziale bianconero con cui i padroni di vanno a +7 (27-20). Il rientro in campo di Cervi crea qualche problema alla difesa casertana e la Grissin Bon si riavvicina (29-24). La Juve finisce subito in bonus e gli emiliani si macinano punti dalla linea della carità con Aradori (29-28 al 16’). Fortunatamente la mano di Czyz è sempre calda (31-28). Dopo i liberi di Aradori un rapace Della Valle regala il vantaggio ai biancorossi (31-32). Il nuovo sorpasso casertano matura anch’esso dalla lunetta con i primi punti di Sosa (33-32). Il secondo periodo si chiude 40-37. Nel terzo periodo i ritmi si alzano e la Grissin Bon rimette il muso avanti (40-42). La reazione di Caserta arriva ancora una volta da uno straripante Czyz (18 punti per lui in 24’): 47-42. Il tecnico a Cinciarini fa imbestialire un elettrico coach Dell’Agnello e manda in lunetta Della Valle (49-47). Si corre tantissimo e Reggio Emilia non sbaglia più dal campo: nonostante ciò, Caserta le resta incollata (53-55). Nel momento più cupo per la Juve, Giuri sfodera le armi e infila la tripla del nuovo vantaggio (57-55 al 28’). Menetti preferisce Gentile a Della Valle e il casertano lo ripaga della scelta, segnando ed aiutando i compagni a trovare la via del canestro. Il terzo periodo si conclude con la Pasta Reggia sotto di 3 (60-63). Si riparte con Cinciarini, Sosa , Botic, Czyz e Watt per Caserta; Gentile, De Nicolao, Della Valle, James e Lesic per Reggio Emilia. Sosa rimedia un brutto colpo: al suo posto entra Giuri. Nell’azione successiva l’antisportivo a Lesic porta Watt in lunetta, che non sbaglia (62-63). Il clima si surriscalda ed alimenta i bianconeri che siglano il +8 (71-63 al 35’). Coach Menetti chiama timeout. Aradori e Gentile accorciano le distanze (71-68 al 37’). È soprattutto la stanchezza a rendere più macchinosa la manovra offensiva casertana negli ultimi minuti del periodo. Negli ultimi 50’’ la situazione è di nuovo in parità dopo la tripla di Needham (75-75). Al rientro dal timeout Marco Giuri segna da 3 facendo esplodere il PalaMaggiò: 78-75. Mancano 5’’. Bisogna gestire il vantaggio, cosa che gli uomini di Dell’Agnello fanno alla perfezione, portando a casa una prestigiosissima vittoria contro una squadra del calibro della Grissin Bon.
Redazione Tuttiinpiazza
03/10/2016
 
 
 
Juvecaserta, regalo di fine campionato
Juve, sconfitta a testa alta contro Venezia
Juve: ko a Capo D'Orlando
La Juvecaserta si arrende anche a Cantù
Juve, che peccato!
Capitombolo toscano per la Juvecaserta
La Juvecaserta torna a vincere
Juvecaserta: Varese espugna il PalaMaggiò
La Juvecaserta espugna Reggio Emilia
Juve squadra tosta!
La Juvecaserta strapazza Capo d’Orlando
La Juvecaserta conquista Cantù
La Juvecaserta domina e batte Trento
Juvecaserta, ko in terra lombarda
Spettacolo Juve contro Pistoia
Una Juve dai due volti espugna Cremona
Sorpresa Juve: battuta Reggio
Juve in festa! Si resta in A!
Brindisi amaro: la Juvecaserta crolla
Juvecaserta, non basta un super Jones
Juvecaserta, tanto cuore ma Reggio è più forte
La Juvecaserta crolla nel finale: ko a Sassari
Finalmente Juve!
Tonfo Juve: ko casalingo contro Venezia
Juvecaserta, trasferta amara in quel di Cantù
 




 
 
 
Fai di Tutti in Piazza la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

Testata giornalistica senza finalità di lucro, realizzata su base esclusivamente volontaria e gratuita
e registrata presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) con num. 715 del 17/09/2008.
E-Mail: redazione@tuttiinpiazza.it


 
Credits: Puntocomunicazione